lunedì 14 marzo 2016

Coffe Break #2 Le cose che non sai sui Simpson! Parte Finale!

Ciao a tutti cari lettori e lettrici e buon inizio settimana a tutti!
Oggi sul mio blog vi porto la seconda ed ultima parte di "Quello che non sapete sui Simpson".
La prima parte è uscita lunedì scorso ed ha avuto davvero molto successo con quasi 200 views al giorno !
Quindi vi voglio dire grazieee a tutti voiii!
Volevo anche dirvi che ieri è uscita la seconda puntata del www.sunday e quindi per chi non ha visto il post correte a vederlo.
Adesso bando alle ciance e si comincia con questa ultima puntata sui Simpson!


Nella sigla originale, il valore di Maggie - quando viene passata sulla cassa del supermercato - è di 847.63 dollari, pari al costo medio mensile di un bambino nel bilancio di una famiglia americana nel 1989. Successivamente la cifra è diventata di 486.52 e 243.26. La spiegazione più fantasiosa è sicuramente quella che li vuole essere due codici postali scelti a sottolineare il fatto che la vera Spingfield sia quella presente in Ohio, guarda caso in mezzo alle cittadine di Elk Creek, VA e Rhodes, MI da essi indicate.
Il Produttore James L. Brooks fece includere alla Fox una clausola contrattuale che gli permettesse una libertà totale, anche nella citazione dello stesso network, spesso citato in maniera anche tagliente nello show.



L'esclamazione tipica di Homer, D'oh, fa ora parte dell'Oxford Dictionary Dictionary ed èun marchio registrato dalla Fox. Venne creata da Dan Castellaneta dopo aver ricevuto la richiesta di realizzare una sorta di grugnito di fastidio ispirato a Stanlio e Olio.
Il più grosso mucchio di ciambelle fu realizzato dalla 20th Century Fox e da Capital Radio per pubblicizzare il film dei Simpson nel 2007 (poi battuto nel 2009) grazie a oltre 90.000 doughnuts impilati da 40 persone in nove ore di lavoro. La super ciambella misurava sei metri e pesava 3 tonnellate e mezzo.



Nel 1997 una perfetta replica della casa della famiglia Simpson venne realizzata in Nevada a Henderson. Doveva essere il premio per un concorso, il cui vincitore scelse invece il corrispettivo in denaro di 75.000 dollari. Vanificando cosi il tempo passato dai decoratori a guardare cento episodi della serie per riuscire a identificare i giusti arredi e colori e i 120.000 dollari spesi per realizzare la casa, poi venduta come normale immobile nel 2001.



La First Lady Barbara Bush definì lo show "la cosa più stupida che io abbia mai visto". Salvo poi ricevere da Marge Simpson una lettera talmente commovente da spingerla a rispondere scusandosi.
Il secondo nome del miglior amico di Bart, Milhouse Van Houten, è Mussolini. Questo per le origini italiane del personaggio, la cui nonna materna, Nana Sophie Mussolini, era italiana. Messa incinta da un soldato americano dopo la Seconda Guerra Mondiale e poi abbandonata la donna conserva un tale rancore da punire duramente Milhouse quando lo sente parlare inglese invece che italiano.



Bene cari lettori e lettrici quest'ultima puntata sui Simpson è finita.
Spero davvero che vi sia piaciuta, anche perché ho voluto portare questa storia sui Simpson perché mi sembrava una cosa molto carina.
Vi dico già in anticipo che ci saranno per i prossimi "Coffe Break" altre puntate cosi quindi non perdetevele e ricordate che questa rubrica esce una volta sola a settimana cioè il lunedì per incominciare la settimana con molta leggerezza!

E voi cosa ne pensate dei Simpson ??

Scrivetemelo nei commenti!
Da Frejoy è tutto ciaooo! :)

1 commento:

  1. Ahah post molto interessante e divertente!!:)

    RispondiElimina